La legge di attrazione

Come usare la legge di attrazione

Servendoti della legge di attrazione hai la possibilità di creare.

Pensa ad Aladino e alla sua lampada: la raccoglie, la spolvera e all’improvviso ne spunta fuori il Genio. La frase che il Genio ripete è sempre la stessa: “I tuoi desideri sono ordini!”

Ora prendi questa metafora e applicala alla tua vita.

Il Genio è la legge di attrazione, perennemente presente e in costante ascolto di ogni tuo pensiero, parola, azione. Lui parte dal presupposto che tu voglia tutte le cose a cui pensi, di cui parli e sulle quali agisci! Tu pensi e il Genio comincia immediatamente a far leva sull’Universo, muovendo persone, situazioni, avvenimenti per soddisfare i tuoi desideri.

1° passo: Chiedi

Dà un ordine all’Universo, fagli sapere che cosa vuoi. L’Universo reagisce ai tuoi pensieri.

Cosa vuoi veramente? Siediti e scrivilo su un foglio. Usa il presente. Puoi cominciare così: “In questo momento sono talmente felice e grato che…”, e continuare descrivendo la vita che vuoi, in ogni ambito.

Puoi scegliere ciò che vuoi, ma prima devi esserti chiarito le idee in proposito.

… Non c’è bisogno di chiedere in continuazione, basta una sola volta. Chiarisci solo qual è il tuo desiderio. Quando ce l’hai chiaro in mente è come se l’avessi già chiesto.

2° passo: Credi

Credi che ciò che vuoi sia già tuo. Devi avere una fede totale e assoluta. Considera già tue le cose che vuoi, sappi che arriveranno, non agitarti e non stare in ansia, pensale come già tue, come se le possedessi già. Devi agire, parlare, pensare come se lo stessi ricevendo ora. L’Universo è uno specchio e la legge di attrazione ti rimanda l’immagine dei tuoi pensieri dominanti.

3° passo: Ricevi

Comincia a sentirti meravigliosamente all’idea di ricevere quello che vuoi. Immagina come ti sentirai quando arriverà, immaginalo adesso. In questo processo è importante sentirsi bene, essere felici, perché quando stai bene ti sintonizzi sulla frequenza dell’oggetto dei tuo desiderio.

Quando stai bene sei sulla frequenza dell’accoglienza, sei sulla frequenza che ti fa arrivare tutte le cose buone e riceverai ciò che hai chiesto.

Un sistema per sintonizzarsi rapidamente è: “Sono nella fase di ricezione. Sto ricevendo ogni bene nella mia vita ora. Sto ricevendo (inserisci l’oggetto dei tuoi desideri) in questo momento.

Quanto tempo ci vuole?

L’Universo non ha bisogno di tempo per concretizzare quello che vuoi. Gli eventuali ritardi che ti capita di subire sono dovuti al tuo aver indugiato prima di arrivare a credere, sapere e sentire di avere già l’oggetto dei tuo desiderio. Sei tu che ti devi mettere sulla frequenza di ciò che vuoi. Una volta sintonizzato su quella frequenza, le cose che desideri appariranno.

3 Responses to “La legge di attrazione”


  1. 1 Gian luglio 31, 2008 alle 11:38 am

    Ciao Enza, se il post che andate a scrivere è molto lungo è buona norma inserire una interruzione di pagina (è il quart’ultimo simbolo chiamato tag more) a video apparirà una interruzione con scritto “continua a leggere…” che conduce al resto dell’articolo

    Buona law of attraction a tutti

  2. 2 Erica luglio 31, 2008 alle 12:39 pm

    Ciao Enza,

    a proposito di ‘The Secret’ …. io non ho letto il libro ma ho visto il film quando era uscito in UK.
    Ne avevamo appunto parlato con Nico durante un seminario: eravamo d’accordo che era tutto vero quello che dicevano ma che mancava un passaggio tra quelli che loro citano: cioè AGISCI!(che non quel ‘agisci come se lo stessi ricevendo ora’ di cui parlano loro). Altrimenti il rischio è che puoi crederci quanto vuoi ma non è che, come fanno vedere nel film, solo pensando intensamente ad una bicicletta te la trovi fuori dalla porta di casa un giorno. Secondo ma l’attenzione sull’agire è la parte forse più importante e potente di tutto il processo e mi sembra (non so se il passaggio è stato tagliato solo nel film o anche nel libro manca la connessione tra desiderio-pensiero-realizzazione) che sia poco messa in luce, tutto sembra troppo ‘semplice’ (pensalo e vedrai che arriva). Rischia anche di creare disillusioni xchè se la gente non ottiene ciò che vuole è portata a pensare che forse non ci ha creduto abbastanza o nella maniera ‘giusta’, in realtà forse non ha agito direttamente per ottenere ciò che vuole.

    Quindi forse meglio
    1° CHIEDI (esempio vorrei un nuovo lavoro);
    2° CREDI (sii cosciente che te lo meriti, che troverai di sicuro il posto adatto a te, alle tue esigenze, …);
    3° AGISCI (manda CV, informati, cerca e vaglia nuove opportunità , fai colloqui, …); e infine
    4° RICEVI (ovviamente con i tempi dell’Universo che a volte potrebbero non corrispondere con i nostri – anche se a lungo tempo tutto acquista cmq un significato positivo e ci accorgiamo che era proprio giusto così: VI è MAI SUCCESSO??)

    Nico ti ricordi quando ne abbiamo parlato?? Ho reso bene l’idea?

    Bacioni

    eri

  3. 3 astridmorganne luglio 31, 2008 alle 5:59 pm

    Hello Lucini,

    io direi: dipende a quel livello sei capace di lasciarti andare.
    Lasciare andare la tua mente: la nostra società ti dice sempre che bisgona sogmmare per avere un minimo per sopravvivere, che niente ti casca del cielo e che non puoi pensare di trovare del cibo pronto nel tuo piatto se vuoi mangiare. Ma questo è puramente occidentale come pensiero e giustamente tu dici: manca la componenta “agisci” perché è quello che hai ti hanno sempre detto.

    Dunque io penso che non ce ne bisogno. Ce ne bisogno solo se nelle tue mappe questo ha un importanza. Se non riesci a supperarlo. Ma se tu desideri una bicicletta, si, come nel film, il tuo vicino può suonare alla porta stasera ed offrirtene una. Esattamente come desideri.
    “Chiedete e vi sarà dato”, non vuole dire “chiedi e vai a cercartelo”.

    Invece se pensi che devi agire: questa sarà allora la tua realtà, e niente ti arriverà se non agirai prima. Questo è la Legge dell’Attrazione: Attiri quello che pensi.

    Penso che la Legge di Attrazione funziona molto piu facilmente, invece, quando non ci siano questo genere di barriere.
    E difficile a crederci? Anche questo è una mappa. Una barriera.
    Ovviamente, non può succere una cosa che non hai fatto prima tua🙂

    Questo è il mio pensiero personale, eh🙂

    un bacio a tutti e buona serata
    astrid


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Blog Stats

  • 6,363 hits

Pagine

luglio: 2008
L M M G V S D
    Ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: